FORTAES Val di Fassa Rivendicazione

È il dolce più famoso e popolare della zona della Val di Fassa , a forma di chiocciola, che in passato coronava la festa del martedì grasso. Si racconta che fosse costume portarne un assaggio ai pastori che accudivano il bestiame all’alpeggio in occasione della festa di San Pietro e Paolo, il 29 giugno; oggi è molto comune in tutte le feste paesane.
Infredienti (per 6 persone ca.):
  • 1 tazza di latte
  • 3 uova
  • 300 gr di farina
  • zuchero a velo
  • sale
  • olio di semi o d’oliva
Preparazione:
Rompere in una ciotola le uova, aggiungere un pizzico di sale e il latte; versare la farina a pioggia, mescolando con un cucchiaio di legno, fino ad ottenere una pastella morbida. Intanto far scaldare in una padella di ferro qualche cucchiaio d’olio, quando è fumante, versatevi la pastella: fatela colare attraverso il becco di un imbuto, girando a spirale in modo da dare la caratteristica forma a chiocciola alla “fortaes”. Dorare da entrambe le parti i dolcetti fritti e sgocciolarli bene. Serviteli spolverati di zucchero a velo e ben caldi!
Crediti foto: sara rocca